E’ stato bello

11 09 2013

…ed è durato troppo poco.

Comunque grazie.

(un po’ di foto qui, quo e qua.)

bozza_4





“L’inferno” (Milano Films, 1911) – proiezione e sonorizzazione dei Satan is My Brother

28 02 2013

Questo fine settimana, per la precisione venerdì 1 Marzo, 26PER1, gli amici di Frohike e Associazione Culturale Red Box vi invitano ad uno di quegli eventi che sarebbe un peccato perdersi.

Stiamo parlando della sonorizzazione deL’inferno (Milano Films, 1911, di Giuseppe De Liguoro e Adolfo Padovani) da parte dei Satan is My Brother.

La band di Milano sotto Boring Machines darà colonna sonora live ad uno dei primi lungometraggi muti degli albori del cinema italiano. I gironi danteschi si intrecceranno quindi al tappeto audio dei Satan Is My Brother, a cavallo tra jazz sperimentale, psichedelia, post-rock, noise ed elettronica d’avanguardia.

Tutto questo nella bella cornice che offre la sala di ripresa de La Sauna Recording Studio di Varano Borghi (VA), sulle sponde del Lago di Comabbio.

Attenzione però: per esigenze legate allo spazio che ci ospita, l’ingresso all’evento sarà possibile solo dando il proprio nome e cognome via email all’indirizzo piovegrandine@gmail.com. Iscrivetevi quindi, il posto è piccolo.

inferno

Ricapitoliamo:

Venerdì 1 Marzo 2013 – h. 22.30

Satan is My Brother sonorizzano “L’Inferno” (Milano Films, 1911)

presso La Sauna Recording Studio, Varano Borghi (VA)

– ingresso solo su prenotazione –

– sottoscrizione a 5,00 euro – 

WEB
www.satanismybrother.blogspot.com

FACEBOOK
https://www.facebook.com/pages/Satan-is-my-brother/120470154669473

MUSIC
http://soundcloud.com/satanismybrother

TRAILER “L’INFERNO”
http://www.youtube.com/watch?v=PhTGgkg2T4E

LIVE VIDEO “L’INFERNO”
http://www.youtube.com/watch?v=aYuJf5DUrZc&feature=related

INDICAZIONI

La Sauna Recording Studio è in Via dei Martiri 2 a Varano Borghi (VA).

Arrivare da Milano è semplice: prendete l’autostrada A8 in direzione Varese. Dopo l’uscita per Gallarate, tenete la sinistra e proseguite sulla E62 (Genova/Gravellona). Prendete l’uscita Sesto Calende/Vergiate. Seguite le indicazioni per Laveno/Luino e per la SS629 (occhio agli autovelox!). Girate a destra in via San Rocco in direzione Ternate/Varano Borghi/Lago di Comabbio. Arrivate fino allo stop e girate a sinistra sulla SP18. Proseguite dritto e dopo circa 2,5 km la statale diventa via dei Martiri.

!!! IMPORTANTE !!!
NON PARCHEGGIATE LUNGO LA STRADA PROVINCIALE. MULTA SICURA.

Potete invece lasciare la macchina:
– nel parcheggio vicino al ponte della ferrovia, in direzione Varano
– nel parcheggio a 200 metri dallo studio sulla sinistra in direzione Corgeno/Vergiate
– nel parcheggio dal Camping “La Madunina”, sempre in direzione Corgeno/Vergiate, sulla destra a 300 metri dallo studio
– nelle stradine sulla collina sopra lo studio.





Paesaggi Sonori 2011: domenica 18 settembre

14 09 2011

E dopo avervi “istruiti” sul programma del sabato e del venerdì, eccoci alla domenica. L’ultimo giorno di Paesaggi Sonori e, per salutarci come si deve, il più ricco di attività collaterali. Un po’ il nostro family day, nel senso che ci potete portare anche mamme, papà, fratellini, cuginetti, fidanzati, amanti, fratelli, sorelle, nonni. L’unico non ammesso è Giovanardi.

Giusto perchè noi ci si preoccupa veramente delle famiglie, domenica 18 settembre si apre prima, alle 16, e si fa una bella merenda pane&nutella, mentre ve la girovagate nell’Area Distro, alla scoperta delle migliori etichette musicali indipendenti e degli stand di artigianato e autoproduzione. Nel frattempo, il vignettista Rouge – sì, proprio quello dei vermi – ci delizierà con uno spettacolo di live painting e presenterà i suoi due libri di fumetti: I vermi, la guerra e i diritti umani e Io “disegno di legge”.

Subito dopo, attorno alle 17.30, 26per1 presenta l’ebook Per Genova, dieci anni dopo, frutto di una raccolta di racconti lanciata da questo sito e pubblicato giusto giusto questa settimana. Potete scaricare gratuitamente l’ebook qui. Per presentare il libro al meglio, leggeremo alcuni dei testi, accompagnati da suoni e musica. Sì, insomma, un reading.

Proprio come quello che alle 18 ci offrirà Simone Rossi, che ci porta praticamente in anteprima il suo nuovo libro autoprodotto Croccantissima, letto dalla voce dell’Elena e musicato dalla chitarra e dal contrabbasso di Simone stesso e di Bicio. Se volete saperne di più, fate un giro sul sito di Simone Rossi, che si è già autoprodotto con grande successo il libro Sbriciolu(na)glio. Se vi piglia bene e volete che Simone vi porti anche una copia del libro, scrivetegli a silkeyfoot@gmail.com .

Mentre vi gustate i reading, è il momento dell’aperitivo spritz violento, che vi farà vedere arancione un attimo prima di cena. E poi, alle 20, partiamo con i concerti. La domenica suoneranno:

THE CYBORGS
Da Roma.
Codice binario blues. “0” e “1”, questi i loro veri nomi, ci preparano all’autodistruzione imminente. Per chi non ballerà, non ci sarà futuro. Questo è certo.

BOB CORN
Da Modena.
Tizio, la sua chitarrina e il piede a scandire il tempo. Essenza stessa della dolcezza e della tranquillità. Arcinoto in Italia e in Europa, da noi attesissimo.

HARD CORE TAMBURO
Da Pordenone
6 percussionisti e la sintesi elettronica. Società industriale meets attitudine punk meets atmosfere talvolta kraftwerkiane. Progetto costola dei Sick Tamburo, canzoni del rumore.

L’ORSO
Da MilanoIvrea.
Delicatissimo lo-fi pop, venato di folklore. Gli Orsi si mettono lì e suonano tranquilli. Scrivono di loro: “Il senso giusto del fare le cose.”. Siamo d’accordo.

SOVIET MALPENSA
Local idols.
Piani quinquennali new-wave. Con quelle ventate lisergiche shoegaze di chitarre distorte. Lo-fi dentro e fuori.

Come contorno, sempre i visual analogici di Mangrovia, la cucina aperta con cibarie&bevande per tutti i gusti, l’Area Distro con stand e bancarelle, e le proiezioni del Dr Phibes, che domenica 18 ci propone chicche e rarità con la videoinstallazione “Coming soon. Trailers di film poco (o mai) visti”.

Davvero, cosa volete di più? Okay, ascoltatevi anche la playlist di domenica 18 settembre e poi correte a Paesaggi Sonori. L’ingresso costa sempre 5 euro dopo le 21 ed è sempre gratis prima delle 21. Sì, anche domenica, anche se cominciamo alle 16, anche se i concerti iniziano alle 20. I soci dell’associazione 26per1 entrano sempre gratis, qualsiasi ora, qualsiasi giorno. Non sei socio e vuoi diventarlo? Clicca qui.

Paesaggi Sonori 2011 è l’unico festival di musica violenta, autoproduzione e chitarrini dell’amore della spumeggiante e splendente provincia di Varese. Si terrà dal 16 al 18 settembre a Cardano al Campo (Varese), all’Area Feste di via Carreggia (per le indicazioni stradali clicca qui).

Paesaggi Sonori 2011 è un evento organizzato dall’associazione 26per1 in collaborazione con Frohike e con il patrocinio del Comune di Cardano al Campo. Durante il festival si beve Birra Castello.

Il programma completo del Festival è qui. Per info: associazione26per1@gmail.com.





Paesaggi Sonori 2011: sabato 17 settembre

10 09 2011

Dopo avervi giustamente istruiti sulle band del venerdì, acciocchè possiate arrivare preparati sotto il palco di Paesaggi Sonori 2011, 26per1 passa ora ad illustrarvi il menù del sabato. Ci saranno:

ZEUS!
Da Imola.
Megapazzo duo basso-batteria psychfreegrindjazzcore. ‘N’ROLL. In una parola: LEGNA.
People from Calibro35 e Il Genio.

LAST MINUTE TO JAFFNA
Da Torino.
Post-hardcore con quel velo di neofolk apocalittico che ci piace tanto. E poi quella voce così calda e profonda. Matrice Neurosis e classe mista a badilate alla nuca.

BEMYDELAY
Da Bologna.
One girl guitar band. Marcella suona le corde della sua chitarra e quelle della sua voce. Loopa, drona, risuona ed emoziona. Cosmic blues.

ORBE
Da Arona.
Prendere tutte le forme di quel post-qualcosa per cercare di portarle al gradino strumentale successivo. Disco nuovo (bello) in arrivo. Un assaggio a Paesaggi Sonori.

DOWNHEAD
Local idols.
Diversi orizzonti musicali e frontiere di genere che si mischiano continuamente. Tra post-rock, metal e ballatone Deftones-style.

Come antipasto, dalle 19, presentazione e reading del libro Milano Horror del mitico e insuperabile Paolo Gamerro, Chinaski Editore.

Subito dopo, la prima esclusiva presentazione di una nuova etichetta discografica tutta locale: Viva!Records. Il primo progetto della neonata label è la realizzazione di una compilation con brani dei migliori gruppi emergenti del territorio. In Area Distro, per tutta la serata, sarà presente uno stand dove poter lasciare materiale audio promozionale della propria band, così che i responsabili dell’etichetta possano selezionare i pezzi per la compilation. Gruppi locali, fatevi avanti!

Tra una portata e l’altra, Frohike vi allieta con i suoi cambi palco, per non lasciarvi mai soli: presentazioni, anteprime, liveset e proiezione di AUGE, video di animazione di Caith Sith con colonna sonora originale dei Viscera/// by FROHIKE. Nemmeno il Dr Phibes e Mangrovia vi abbandonano: il primo vi tiene compagnia con la videoinstallazione “Animation, now. Viaggio di sola andata nel cinema d’animazione”, la seconda prosegue con i suoi visual analogici.

E poi, naturalmente, cucina sempre aperta con vettovaglie per tutti i gusti e vino, birra Castello e beveraggi vari. Tra gli alberi dell’Area Feste di Cardano al Campo, anche una ricca Area Distro, con stand e bancarelle di etichette indipendenti, artigianato, autoproduzione.

Come sempre, prima di chiudere, il dessert: spaghettata & film di mezzanotte, sempre a cura del Dr Phibes. Sabato 17 l’appuntamento è tutto speciale con il Cineforum Clandestino. Film a sorpresa proiettato come non ti aspetti.

Non siete ancora convinti? (Ma che, davero?) Ascoltatevi la playlist per un assaggio di sabato 17 settembre a Paesaggi Sonori. Noi vi aspettiamo a braccia aperte: i cancelli aprono alle 19, i concerti iniziano alle 20.

Paesaggi Sonori 2011 è l’unico festival di musica violenta, autoproduzione e chitarrini dell’amore della spumeggiante e splendente provincia di Varese. Si terrà dal 16 al 18 settembre a Cardano al Campo (Varese), all’Area Feste di via Carreggia (per le indicazioni stradali clicca qui). L’ingresso costa 5 euro al giorno dopo le 21. Prima delle 21 si entra gratis. I soci di 26per1 entrano sempre gratis, a qualsiasi ora, qualsiasi giorno. Non sei socio e vuoi diventarlo? Clicca qui.

Paesaggi Sonori 2011 è un evento organizzato dall’associazione 26per1 in collaborazione con Frohike e con il patrocinio del Comune di Cardano al Campo. Durante il festival si beve Birra Castello.

Per info: associazione26per1@gmail.com.





Paesaggi Sonori 2011: venerdì 16 settembre

6 09 2011

Paesaggi Sonori 2011 si avvicina. E, per non farvi arrivare impreparati, 26per1 vi dà due dritte su ciò che vi aspetta. Giorno per giorno.
Cominciamo con venerdì 16 settembre. Il menù dell’Area Feste di Cardano al Campo prevede:

GAZEBO PENGUINS
Da Correggio.
Rock’n’Roll. Punto. Con i bei chitarroni grossi e la ruvidità dei suoni. E le parole in italiano, che non è poi così scontato metterle giuste.

COSMETIC
Romagna.
“Lo shoegaze è un genere di punk rock rumoroso, pop ed etereo nato in Inghilterra. Lo spieghiamo perché siamo su facebook e non su myspace.” Parole loro. Pop Sonico.

VERME
Da Milano.
Poetiche storie quotidiane, gridate a squarciagola con il punk, l’hardcore e una certa dose di emo. E con il ditone puntato al cielo. People from Fine Before You Came, Hot Gossip, Dummo.

Come antipasto, workshop di serigrafia a cura di Corpo C: impara come si fa una maglietta serigrafata e realizza con noi la t-shirt ufficiale di Paesaggi Sonori.

Di contorno, oltre al punto ristoro sempre aperto per vegani e cannibali, oltre alla birra e alle patatine, oltre all’attrezzatissima area distro con stand di etichette musicali indipendenti ed espositori di autoproduzione artistica, c’è il Dr. Phibes che proietta corti e trailer horror, insieme ai visual di Mangrovia. Per concludere con il dessert: spaghettata & film di mezzanotte, l’horror svedese Lasciami entrare del regista Tomas Alfredson.

Ok? Ok. Ascoltatevi la playlist e imparatevi a memoria le canzoni, così da poterle cantare a squarciagola sotto il palco venerdì 16 settembre. I cancelli li apriamo alle 19, i concerti iniziano alle 21.

Paesaggi Sonori 2011 è l’unico festival di musica violenta, autoproduzione e chitarrini dell’amore della sorprendente e frizzante provincia di Varese. Si terrà dal 16 al 18 settembre a Cardano al Campo (Varese), all’Area Feste di via Carreggia (per le indicazioni stradali clicca qui). L’ingresso costa 5 euro al giorno dopo le 21. Prima delle 21 si entra gratis. I soci di 26per1 entrano sempre gratis, a qualsiasi ora, qualsiasi giorno. Non sei socio e vuoi diventarlo? Clicca qui.

Paesaggi Sonori 2011 è un evento organizzato dall’associazione 26per1 in collaborazione con Frohike e con il patrocinio del Comune di Cardano al Campo. Durante il festival si beve Birra Castello.

Per info: associazione26per1@gmail.com.





PAESAGGI SONORI. Tra poco siamo a tre.

23 08 2011

Amici, ci siamo. Ormai manca meno di un mese. 
26per1
torna, per il terzo anno consecutivo, con l’unico festival di musica violenta, amore e autoproduzione della solare e scoppiettante provincia di Varese: PAESAGGI SONORI.
Il nostro festival compie tre anni e quindi tre saranno le giornate a nostra disposizione per dimostrarvi che esiste un modo differente di concepire e trattare musica, arte e cultura: 16, 17, 18 settembre 2011 presso l’Area Feste del Comune di Cardano al Campo, VA.

In tre anni non sono cambiati i nostri obiettivi: niente rockstar attira-folle, le lasciamo agli altri, niente serate scontate e banali. Non abbiamo mai ragionato nell’ottica del “quanta gente ci porta questa band?”, non abbiamo mai ragionato nellìottica del “quanto incasso facciamo organizzando questa serata?”. Piuttosto, abbiamo sempre scavato nel  sottobosco culturale, musicale in particolare ma anche artistico/creativo, che il nostro Paese continua a offrire. Siamo sempre partiti dal basso nella nostra ricerca e continueremo a farlo, cercando di dare più luce possibile a chi crediamo se la meriti veramente, creando eventi unici, quello che molti si trovano costretti a cercare altrove.

Quest’anno PAESAGGI SONORI si allunga di un giorno e ospita alcuni dei gruppi migliori che la scena musicale indipendente possa offrire, provenienti da tutta Italia. Si parte il venerdì, all’insegna della contaminazione tra emo, shoegaze e post-punk, con Verme, Gazebo Penguins e Cosmetic. Si prosegue il sabato con la sperimentazione di  Last Minute To Jaffna, Bemydelay, Zeus! e dei gruppi locali  Orbe e Downhead. La domenica, largo alla contaminazione di generi: il folk di Bob Corn e de L’orso, l’indierock dei Soviet Malpensa, il  techno-tribalismo degli  Hard Core Tamburo,  il blues fantascientifico dei The Cyborgs.

Ma non vogliamo limitarci alla sola musica. Vogliamo di più, non vogliamo certo accontentarci di offrirvi una semplice festa della birra con musica strana. Ecco perchè abbiamo deciso di creare l’Area Distro e creare un programma parallelo di eventi collaterali ai concerti.
Tra gli alberi dell’Area Feste di Cardano al Campo, nuovo spazio scelto per PAESAGGI SONORI, si allestisce  uno spazio espositivo e di vendita con gli  stand di etichette discografiche e di autoproduzione musicale&non. Gestita in collaborazione con gli amici di Frohike, nostro partner organizzativo per l’edizione 2011 del festival, l’Area Distro offre una panoramica sulla fervente scena di  produzione e distribuzione musicale&non alternativa ai circuiti tradizionali e commerciali.
Passando al programma parallelo, parliamo innanzitutto di workshop. In apertura dei concerti di venerdì 16 settembre, il laboratorio artigianale CorpoC presenta un workshop di serigrafia che coinvolgerà il pubblico nella realizzazione delle magliette ufficiali del festival. Scoprite come si creano e poi fatele vostre!
Durante la serata di venerdi, un’atipica presentazione letteraria:  Claudio Rocchetti, uno dei più importanti e conosciuti esponenti della scena musicale sperimentale italiana, ha passato mesi ad esplorare il mondo sommerso della musica metal nostrana, catalogando centinaia di loghi e moniker di band, che ha poi deciso di raccogliere all’interno di Dirty Armada, il primo libro dei loghi metal italiani.
La serata di sabato 17 settembre si apre con la presentazione della neonata etichetta musicale Viva!Records che, come primo progetto, ha in cantiere la realizzazione di  una compilation con il meglio dei gruppi emergenti  del territorio. Tutti gli artisti e le band locali sono invitati a partecipare, lasciando le proprie demo ai responsabili di Viva!Records perché possano selezionare brani da inserire nell’album.
Da sempre, a PAESAGGI SONORI, c’è spazio anche per il cinema e per la video arte. Questa edizione vede la collaborazione con il Dr Phibes, alias Roberto Della Torre, prof di Storia del cinema italiano e responsabile dell’Archivio della Cineteca Italiana, che accompagnerà le esibizioni dei gruppi con la proiezione di film in contemporanea ai concerti per tutti e tre i giorni del Festival. Il venerdì il prof si dedicherà ai film “di paura”, con cortometraggi, trailer, sequenze, film e altro ancora dall’oscuro mondo del cinema horror. Al termine dei live, film di mezzanotte: Lasciami entrare, dello svedese Tomas Alfredson. Durante i concerti del sabato, Dr Phibes ci condurrà nel mondo dell’animazione, con corti inediti e, dopo la mezzanotte, film a sorpresa con il Cineforum clandestino. Dalle 21 alle 24 di domenica, il prof ci farà scoprire film poco o mai visti, con trailer d’annata e spezzoni ultra rari.
Si rinnova anche la collaborazione con Uranusweg, collettivo di video artisti, che proietterà il proprio spettacolo di visual mapping all’interno del parco dell’Area Feste assieme alle suggestive proiezioni analogiche di Mangrovia, autore della locandina e di tutto il materiale promozionale dell’evento (compresa la grafica delle magliette realizzate durante il  workshop serigrafico).
Un altro importante appuntamento sarà, sabato 17 settembre, la proiezione di AUGE, video di animazione del video artista polacco Caith Sith con colonna sonora originale dei Viscera///, progetto finanziato da Frohike.
E poi live painting con il fumettista Rouge, inventore dei caustici Vermi e reading con la presentazione dell’ebook di 26per1 Per Genova, dieci anni dopo, realizzato in occasione del decennale del G8 a sostegno del Comitato Verità e Giustizia per Genova. Poi sarà la volta di Simone Rossi che presenterà in anteprima il suo nuovo libro autoprodotto
Croccantissima, accompagnato da chitarra&contrabbasso.

PAESAGGI SONORI non vi lascia a stomaco vuoto. La cucina, aperta per tutta la durata del Festival, accontenterà tutti i palati, dai tradizionalisti della salamella ai raffinati dell’insalata. Vegetariani, vegani e carnivori, ce n’è per tutti i gusti. E poi, naturalmente, vino, birra e spuma. Venite pure a cena, che prima delle 21 si entra gratis!
Ecco, a proposito: l’ingresso, a PAESAGGI SONORI, quest’anno funziona così. Prima delle 21 si entra sempre gratis, tutti i giorni. Dopo le 21, costa 5 euro, tutti i giorni. I soci dell’Associazione 26per1, però, entrano sempre gratis. Tutti possono diventare soci, i dettagli li potete leggere QUI.

Questo è solo un assaggio, il programma completo, con tutti i dettagli lo potete trovare sul nostro profilo Tumblr dedicato al festival: paesaggisonori.tumblr.com
Per seguire tutti gli aggiornamenti: evento FB / pagina FB / evento Last.fm

Quindi, ricapitolando, aprite le agende, accendete gli smartphone, prendete i post-it, e segnate:

PAESAGGI SONORI 2011
16 / 17 / 18 SETTEMBRE
AREA FESTE – VIA CARREGGIA
CARDANO AL CAMPO – VARESE

Evento organizzato da 26per1 in collaborazione con Frohike
con il patrocinio del comune di Cardano al Campo
un evento promosso da ViVa! Magazine





Di Terra e Di Cielo – storie di uomini e natura

15 04 2011

Una nuova collaborazione in arrivo per 26per1! Siamo lieti di annunciare la nostra partecipazione all’organizzazione della rassegna “Di terra e di cielo”, insieme a moltissime altre associazioni della Provincia di Varese, e non solo.

“Di terra e di cielo” è una rassegna cinematografica dedicata alla natura e all’ambiente. Uno sguardo attraverso il linguaggio del documentario che racconta il rapporto tra l’uomo e la natura.
La rassegna, organizzata dall’associazione varesina Filmstudio 90 in collaborazione con CAI, LIPU, Legambiente e molti altri, si svolge in diversi comuni della provincia di Varese. L’edizione 2011 si svolgera tra aprile e giugno.

26per1 farà sì che anche Busto Arsizio ospiti alcuni appuntamenti di questo festival. Più precisamente, saranno tre i documentari presentati, a comporre due serate nel mese di Maggio 2011.

Mercoledì 18 Maggio, alle ore 21 presso la sede ANPI di via Ferrer 43, proietteremo “Gente d’Alpe” (di G. Poldi Allai, F. Lilloni, S. Nardi, con Giovanni Lindo Ferretti – Italia, 2010) e “Sentire il mio passo sul sentiero” (di C. Prevosti e J. Santambrogio – Italia, 2010).

Giovedì 26 Maggio, alle ore 21 sempre presso l’ANPI di via Ferrer 43, Busto Arsizio, sarà invece il turno di “Case abbandonate” (di A. Scillitani e M. Gazzotti – Italia, 2010).

Avremo in verità anche un terzo appuntamento, “I dannati del mare” (Les Damnes de la Mer, di Rhalib Jawad – Belgio, 2008), presente all’interno di “Di Terra e di Cielo – 2011”, ma che porteremo a Busto Arsizio a rassegna terminata, in un altro contesto. L’appuntamento in questo caso sarà infatti per giovedì 23 Giugno alle ore 21 nel cortile di Migrando, via Pozzi 3, Busto Arsizio.

Passate parola!





PaesaggiSonori2010: ci siamo.

10 09 2010

Il grande momento è, finalmente, giunto: oggi, alle 20.00, si aprirà la seconda edizione di PaesaggiSonori, al Parco Primerano di Cascina Costa (frazione di Samarate – Varese). Undici band live, la proiezione de Lo Svarione degli Anelli III – Il Ritorno del Padrino, tante bancarelle di arte e autoproduzione, performance di visual e di guerriglia a 8 bit, molta più roba da bere e da mangiare, workshop ed esibizioni… tutto questo bendiddio vi aspetta stasera, venerdì 10 settembre, dalle 20.00, e domani, sabato 11 settembre, dalle 17.00. Noi ce l’abbiamo messa tutta, ora tocca a voi.

Piccola novità di quest’anno: l’ingresso, come per quasi tutte le nostre iniziative, è libero e gratuito. Non ci piace assegnare prezzi per quello che, a nostro avviso, dovrebbe essere alla portata di qualunque tasca. Però il prezzo lo puoi fare tu. Vieni a PaesaggiSonori, ascolti la musica, mangi il panino, annusi l’aria e ti riempi gli occhi, e poi, all’uscita, se vuoi, decidi tu il valore di quello che hai visto/ascoltato/assaporato. Togliamo di mezzo le parole “clienti” e “pubblico”, e ognuno si prenda la sua piccola parte. It’s up to you.

Indicazioni per arrivare:

AUTOSTRADA MI-LAGHI (A8)
USCITA BUSTO ARSIZIO
PROSEGUIRE PER SUPESTRADA IN DIREZIONE “MALPENSA”
USCITA SAMARATE
ALLA ROTONDA PRENDERE A SINISTRA
PROSEGUIRE DRITTO ALLE VARIE ROTONDINE
AL SEMAFORO PER CASCINA COSTA/AGUSTA SVOLTARE A DESTRA
PROSEGUIRE DRITTO PER DUE ROTONDE FINO ALL’INGRESSO DI CASCINA COSTA

Il programma di PaesaggiSonori

Venerdì 10 settembre, dalle 20.00:

  • Gouton Rouge noise, post-xxx, certi Kyuss e certi Verdena. Gioventù sudata. From Busto Bruciata.
  • King Suffy Generator gli anni ’70 non sono mai finiti. Da Verbania, postrock con un pizzico di prog, quello figo coi tastieroni. Grandissimi dal vivo.
  • The Disgrazia Legend il Monte Disgrazia miete ancora vittime. Da Milano, post-HC à la Breach, Unsane, Will Haven, Neurosis.
  • Karl Marx Was A Broker basso-batteria da Pistoia. Colonna sonora di pedinamenti e inseguimenti a sirene spiegate.
  • Lili Refrain one-girl-guitar-band da Roma. Neo-folk, psichedelia, minimalismo mètallaro. Loop Station is the reason.

Sabato 11 settembre.

Ore 17.00:

ANTEPRIMA NAZIONALE LO SVARIONE DEGLI ANELLI 3 – IL RITORNO DEL PADRINO. Una grande esclusiva, dai ragazzi di Clistere.org, per 26per1 e PaesaggiSonori2010!

Dalle 19.00:

  • Elena Taverna popfolk acustico per iniziare dolcemente la serata. Con una voce vellutata. E il paninozzo in mano. Connubio milanès/barcellonès.
  • There Will Be Blood blues lordo di rocknroll e una ventata di hardcore. Primo live ever. Novità e songs in arrivo! From B.B.
  • Three Steps To The Ocean 80 concerti in 3 anni tra Italia e Europa. Una forma strumentale in continua evoluzione. Post-HC ad alto volume from Milano.
  • Dyskinesia “La speranza è per i disperati.” Claustrofobia e agorafobia, senza via di scampo. Da Piacenza il muro del suono. Tra i più attesi.
  • Nohaybandatrio polistrumentismo. Chitarbassismo. Saxofotastierismo. Purcussiobatterismo. Sperimentaljazzismo. Imperdibilismo. De Roma.
  • Morkobot Lin, Lan e Len (i messaggeri di MoRkObOt) assoggettano la popolazione altomilanese con la voce del GETAL, due bassi e batteria. From L’odi. L’odi a MoRkObOt!

Nel frattempo, e un po’ a sorpresa, performance Live a 8 Bit di A Rotten Bit e di Mr.Sauli.

Venerdì e sabato, appena fa buio: spettacolo di visual e visual mapping a cura di Uranusweg.

Stand, bancarelle, esibizioni e dimostrazioni di artigianato sostenibile, creatività, do it yourself e… chi più ne ha più ne metta.

E poi… C’è la birra e c’è il vino, l’acqua e le bibite… ma anche una cucina aperta per tutta la durata del festival, ed estremamente ricca e variegata: dal classico panino con la salamella a piatti vegetariani, avrete di che rifocillarvi!

Grazie al Comune di Samarate e ai nostri sponsor: Viva! Mag, Coop, Arsenico, Music Works, Pacific Wear, Migrando La Bottega.

Vi aspettiamo. Tutti quanti.





PaesaggiSonori2010: Le Bands! – Sabato 11 settembre

7 09 2010

MORKOBOT. Lin, Lan e Len (i messaggeri di MoRkObOt) assoggettano la popolazione altomilanese con la voce del GETAL, due bassi, batteria e pedaliere kilometriche. From L’odi. L’odi a MoRkObOt! Una band che ormai è una certezza in termini di qualità, potenza, originalità e pazzia. Leggetene le incredibili gesta sul loro MoRkObLoG.

Prima di loro:

NOHAYBANDATRIO. Polistrumentismo. Chitarbassismo. Saxofotastierismo. Purcussiobatterismo. Sperimentaljazzismo. Imperdibilismo. Un chitarrista che è anche bassista (contemporaneamente). Un sassofonista che è anche tastierista (contemporaneamente). Hanno collaborato con gentaglia tipo Zu, Meg, Okapi e molti altri. Scusate se è poco. De Roma.

DYSKINESIA. “La speranza è per i disperati.” Claustrofobia e agorafobia, senza via di scampo. I Dyskinesia scorrono come un fiume di magma, nero in superfice, rovente in profondità. Una voce aliena, feedback, attacchi doom e tonnellate di distorsione. Da Piacenza il muro del suono. Tra i più attesi.

THREE STEPS TO THE OCEAN. 80 concerti in 3 anni. Una forma strumentale in continua evoluzione, portata costantemente fuori dalla provincia, fuori dalla regione e fuori dall’Italia. Non sono poi molte le band locali a varcare i confini, che siano essi territoriali o musicali. Post-HC strumentale ad alto volume from Milano.

THERE WILL BE BLOOD. Blues lordo di rocknroll e una ventata di hardcore. Primo live ever. Niente video, Paesaggi Sonori ha l’anteprima live di una band che promette brezza fresca alle nostre serate. Due chitarre, batteria, voce, cappello di paglia e piantagioni di tabacco. Nuovi pezzi online, check them out! From B.B.

ELENA TAVERNA. Popfolk acustico per iniziare dolcemente la serata. Con una voce vellutata. E il paninozzo in mano. A nostro modestissimo parere, Elena Taverna arriva dove molti blasonati cantautori italiani non arrivano. Connubio milanès/barcellonès.

————————————————————————————————————-

Nel frattempo, e un po’ a sorpresa:

A R O T T E N B I T. Lo conoscete già. Sì, è quello che suona i gameboyS. E spazia dalla techno al rocknroll, dall’elettronica al metalcore. Ma sempre con gli 8-bit targati Nintendo. Se non lo conoscete, temiamo che dobbiate rimediare.

MR SAULI. Invece lui non lo conoscete. Ma suona anch’egli i gameboyS. Solo ci attacca degli altri marchingegni e fa una caciara un po’ diversa, ma che continua a piacerci tanto. Mentre suona, ci sono anche i visuals di Frohike.

Siate pronti, che è quasi ora.

Ci vediamo a PaesaggiSonori, sabato 11 settembre, al Parco Primerano di Cascina Costa (fraz. Samarate, Varese). I concerti del sabato iniziano alle 19.00, ma prima – alle 17.00 – c’è la proiezione dello Svarione degli Anelli, con gli autori. E prima ancora, il venerdì, dalle 20.00, altri concerti. Organizza 26per1, col patrocinio del comune di Samarate, e tutto quello che avete bisogno di sapere lo trovate qui.





PaesaggiSonori2010: qualcosa di grande

31 08 2010

Ci siamo quasi. Mancano solo dieci giorni, e poi sarà, di nuovo, tempo di PaesaggiSonori.

Il 10 e l’11 settembre, al Parco Primerano di Cascina Costa, frazione di Samarate (Varese). C’è la musica, c’è il cinema, c’è da bere e da mangiare, ci sono i workshop, ci sono gli stand, ci sono i visual. L’ingresso è gratis, e l’uscita la decidi tu.

Il programma:

Venerdì 10 settembre, dalle 20.00:

  • Gouton Rouge noise, post-xxx, certi Kyuss e certi Verdena. Gioventù sudata. From Busto Bruciata.
  • King Suffy Generator gli anni ’70 non sono mai finiti. Da Verbania, postrock con un pizzico di prog, quello figo coi tastieroni. Grandissimi dal vivo.
  • The Disgrazia Legend il Monte Disgrazia miete ancora vittime. Da Milano, post-HC à la Breach, Unsane, Will Haven, Neurosis.
  • Karl Marx Was A Broker basso-batteria da Pistoia. Colonna sonora di pedinamenti e inseguimenti a sirene spiegate.
  • Lili Refrain one-girl-guitar-band da Roma. Neo-folk, psichedelia, minimalismo mètallaro. Loop Station is the reason.

Sabato 11 settembre.

Ore 17.00:

ANTEPRIMA NAZIONALE LO SVARIONE DEGLI ANELLI 3 – IL RITORNO DEL PADRINO. Una grande esclusiva, dai ragazzi di Clistere.org, per 26per1 e PaesaggiSonori2010!

Dalle 19.00:

  • Elena Taverna popfolk acustico per iniziare dolcemente la serata. Con una voce vellutata. E il paninozzo in mano. Connubio milanès/barcellonès.
  • There Will Be Blood blues lordo di rocknroll e una ventata di hardcore. Primo live ever. Novità e songs in arrivo! From B.B.
  • Three Steps To The Ocean 80 concerti in 3 anni tra Italia e Europa. Una forma strumentale in continua evoluzione. Post-HC ad alto volume from Milano.
  • Dyskinesia “La speranza è per i disperati.” Claustrofobia e agorafobia, senza via di scampo. Da Piacenza il muro del suono. Tra i più attesi.
  • Nohaybandatrio polistrumentismo. Chitarbassismo. Saxofotastierismo. Purcussiobatterismo. Sperimentaljazzismo. Imperdibilismo. De Roma.
  • Morkobot Lin, Lan e Len (i messaggeri di MoRkObOt) assoggettano la popolazione altomilanese con la voce del GETAL, due bassi e batteria. From L’odi. L’odi a MoRkObOt!

Nel frattempo, e un po’ a sorpresa, performance Live a 8 Bit di A Rotten Bit e di Mr.Sauli.

Venerdì e sabato, appena fa buio: spettacolo di visual e visual mapping a cura di Uranusweg.

Stand, bancarelle, esibizioni e dimostrazioni di artigianato sostenibile, creatività, do it yourself e… chi più ne ha più ne metta.

E poi… C’è la birra e c’è il vino, l’acqua e le bibite… ma anche una cucina aperta per tutta la durata del festival, ed estremamente ricca e variegata: dal classico panino con la salamella a piatti vegetariani, avrete di che rifocillarvi!

It’s up to you!

Tu vieni, entri, ascolti la musica, vedi il film, ti mangi un panino, bevi la birra, ti guardi attorno. L‘ingresso è gratuito. Poi, alla fine, ci dici se ti è piaciuto oppure no, e decidi tu se e quanto pagare per quello che hai visto, ascoltato, annusato e assaporato. Sta a te. Noi ce la mettiamo tutta.

Indicazioni per arrivare:
AUTOSTRADA MI-LAGHI (A8)
USCITA BUSTO ARSIZIO
PROSEGUIRE PER SUPESTRADA “MALPENSA”
USCITA SAMARATE
ALLA ROTONDA PRENDERE A SINISTRA
AL 2° SEMAFORO SVOLTARE A DESTRA
PROSEGUIRE DIRITTO FINO ALL’INGRESSO DI CASCINA COSTA.

Non potete mancare.

Grazie al Comune di Samarate e ai nostri sponsor: Viva! Mag, Coop, Arsenico, Music Works, Pacific Wear, Migrando La Bottega.