Per Genova, dieci anni dopo: ecco l’e-book

12 09 2011

per genova, foto di carlo rizzi

Avete risposto in tanti, alla nostra chiamata al ricordo, lanciata dalle pagine di questo blog, ormai sei mesi fa. Vi abbiamo chiesto di scrivere di Genova, di quei giorni di luglio del 2001, a dieci anni di distanza. Per ricordare, raccontare, celebrare Genova. I contributi che abbiamo raccolto, tra testi, disegni e immagini, sono trenta. Come promesso, li abbiamo trasformati in un e-book, che potete scaricare qua sotto.

Scarica l’e-book in formato pdf.

Scarica l’e-book in formato epub.

Scarica l’e-book in formato mobi (per Kindle).

A parte uniformare i testi secondo alcune regole redazionali, non siamo intervenuti sui lavori che ci sono pervenuti e li abbiamo inseriti integralmente nell’e-book, senza escluderne nessuno. L’e-book è pubblicato sotto licenza Creative Commons Attribuzione – Non Commerciale – Condividi allo stesso modo Italia 3.0. Il che vuol dire che, adesso, sta a voi: scaricatelo, leggetelo e poi diffondetelo più che potete, attraverso ogni canale, Internet e non. Questo non è che l’inizio. Come abbiamo detto fin dal principio, la rete della memoria si tiene con le mani di tutti.

Questo non è che l’inizio, appunto. Presto procederemo alla selezione dei racconti per la pubblicazione dei racconti in un libro “vero”, di quelli di carta, che si sfogliano, si annusano, si prestano. Il ricavato della vendita di questi volumi sarà devoluto al Comitato Verità e Giustizia per Genova.

E poi, questo libro, lo portiamo in tour. Già domenica 18 settembre, durante il nostro Festival Paesaggi Sonori, a Cardano al Campo (Varese) presenteremo un breve reading tratto dai racconti pubblicati in questo e-book. Speriamo di poter replicare lo spettacolo anche in altre occasioni, accompagnando il libro su nuove strade.

Non è finita qui, dunque. Ci aggiorniamo presto. Per il momento, grazie a tutti voi. A quelli che hanno scritto, a quelli che hanno fotografato, a quelli che hanno disegnato. A quelli che hanno fatto girare il bando e a quelli che faranno girare l’ebook. A quelli che lo leggeranno e che lo faranno leggere. Grazie.