Paesaggi sonori 2015: un’edizione CULT

26 08 2015

Non la facciamo troppo lunga, tanto sapete tutti come funziona: un parco – l’area feste di via Carreggia a Cardano al Campo (Varese) -, la musica live, la birra, roba da mangiare per tutti i gusti, il cinema tra gli alberi, i reading, gli incontri, l’arte. Questo e molto altro è Paesaggi Sonori, che quest’anno festeggia l’edizione numero 7 (come vola il tempo).

Le date: venerdì 11 e sabato 12 settembre. L’ingresso è GRATIS.

Venerdì 11 settembre si apre alle 19, così dopo il lavoro potete venire a cena e bervi una birretta bella fresca. Alle 21 suonano Valerian Swing, An Harbor e The Sinatra’s. In mezzo ai concerti presentiamo con Dario de Cristofaro e Carlotta Colarieti di 42Linee una nuova bella rivista letteraria che si chiama EFFE. Alle 24 in punto proiettiamo, insieme a Ilaria Feole di Film Tv e alla spaghettata di mezzanotte, un cult che compie 30 anni (come vola il tempo): Ritorno al futuro. Forse ne avete sentito parlare.

Sabato 12 settembre apriamo alle 18, così facciamo anche l’aperitivo. Mentre vi rilassate, vi raccontiamo una storia, che abbiamo intitolato Faharenheit 49 – Lo strano caso dei libri per bambini contaminati dal morbo di gender. (Forse l’avete sentita anche voi, parla di un sindaco che fa cose, vede gender e mette al bando 49 pericolosissimi libri per bambini. Ohibò). Alle 21 suonano Above the tree & drum ensemble du beat, Stefano Pilia e i Menimals. In mezzo ai concerti, CasaSirio Editore ci offre i Racconti Illustrati (leggono Francesco Annarumma, Simona Garbarini, Diego Barbera. Illustrano Thelma Scott, Chiara Mazzotta e Cristiano Rizzo). Alle 24 in punto proiettiamo, insieme a Stanlio Kubrick e Quantum Tarantino dei 400 Calci e alla spaghettata di mezzanotte, un cult che compie pochi mesi ma che è già supercult: Mad Max: Fury Road. Forse ne avete sentito parlare (se no, a maggior ragione, non ve lo potete perdere).

Come sempre, si mangia, si beve, si chiacchiera, ci sono i banchetti e quest’anno pure il chiringuito a cura di Frohike (cosa siamo in) con le birrette artigianali. L’abbiamo già detto che l’ingresso è gratis? L’INGRESSO è GRATIS.

Quella qua sotto è la locandina, non la stampiamo perché amiamo gli alberi, però se ci aiutate a diffonderla vi vogliamo bene. Potete seguirci anche su Tumblr (dove mettiamo tante cose belle) e su Facebook (qui c’è l’evento).

Ci vediamo l’11 e il 12 settembre all’Area Feste di Via Carreggia, a Cardano al Campo (Varese). Dai, che questo è davvero l’anno in cui apriamo il Gagarin e poi il futuro non sarà più lo stesso.

locandina ps 2015





Paesaggi Sonori 2014: edizione intergalattica

25 08 2014

E’ tutto molto facile, ragazzi.

5/6 settembre 2014.

Area Feste, via Carreggia, Cardano al Campo (VA).

Concerti, letteratura, cinema, arte, cibo.

Tutto il programma QUESTO.

L’evento facebook QUELLO.

Il comunicato stampa con tutte le info QUI.

Ingresso gratuito SEMPRE.

(Durante tutto il festival raccoglieremo fondi per il popolo palestinese a Gaza. Come? Così.)

locandina

 





25 aprile: Pranzo Resistente con M’ama Food

16 04 2013

pranzo resistente m'ama food

Qualche anno fa, 26per1 ha deciso di celebrare il 25 aprile con un Pranzo Resistente: lunghe tavolate, un buon pranzo, una bottiglia di vino ci sono sembrati un ottimo modo per festeggiare a dovere quella che per noi è la festa più bella dell’anno. Quest’anno ripetiamo l’esperimento insieme a M’ama Food, un catering nato dall’esperienza della Cooperativa Farsi Prossimo che lavora insieme a donne rifugiate e richiedenti asilo (a questo proposito: siete caldamente invitati anche alla proiezione gratuita del documentario Altra Europa, il 24 aprile alle 21.15 al circolo Acli di via Pozzi).

Il pranzo si terrà all’Oratorio San Luigi, proprio il 25 aprile alle 12.30.

E’ NECESSARIA LA PRENOTAZIONE SCRIVENDO ALLA MAIL ASSOCIAZIONE26PER1@GMAIL.COM OPPURE TELEFONANDO AL NUMERO 333 2169750.

Ecco il menù:

ANTIPASTI
Falafel con crema di melanzane dalla Palestina
Humus di ceci con crostini dalla Libia
Bruschettina di Napoli

PIATTI UNICI
Riso ZenAida dal Senegal
Cous Cous vegetariano dal Marocco

DOLCETTI
Pakistan, Italia e Grecia

Il costo è di 20 euro a persona, comprensivo di vino e acqua. In arrivo anche una quota scontata per i bambini sotto i 12 anni.

M’ama Food è un progetto che mira all’inserimento sociolavorativo di donne e uomini rifugiati e/o richiedenti asilo politico accolti in alcune strutture di Milano, attraverso il recupero di una propria storia professionale. Una storia che riaffiora attraverso i piatti tipici dei paesi di provenienza di queste persone, in fuga dal loro passato. Dunque, sappiate che partecipando al nostro Pranzo Resistente, oltre all’ottimo cibo, al buon vino, alla compagnia, alla festa e a sostenere 26per1, darete un grande contributo anche a M’ama Food e alle persone che ci lavorano.

Vi aspettiamo, dunque, numerosissimi all’Oratorio San Luigi, in via Miani a Busto Arsizio, giovedì 25 aprile alle ore 12. 30. Ricordiamo che è necessaria la prenotazione, scrivendo ad associazione26per1@gmail.com oppure telefonando al 333 2169750.

Passate parola!

E, come sempre, buona Resistenza.





Paesaggi Sonori 2011: domenica 18 settembre

14 09 2011

E dopo avervi “istruiti” sul programma del sabato e del venerdì, eccoci alla domenica. L’ultimo giorno di Paesaggi Sonori e, per salutarci come si deve, il più ricco di attività collaterali. Un po’ il nostro family day, nel senso che ci potete portare anche mamme, papà, fratellini, cuginetti, fidanzati, amanti, fratelli, sorelle, nonni. L’unico non ammesso è Giovanardi.

Giusto perchè noi ci si preoccupa veramente delle famiglie, domenica 18 settembre si apre prima, alle 16, e si fa una bella merenda pane&nutella, mentre ve la girovagate nell’Area Distro, alla scoperta delle migliori etichette musicali indipendenti e degli stand di artigianato e autoproduzione. Nel frattempo, il vignettista Rouge – sì, proprio quello dei vermi – ci delizierà con uno spettacolo di live painting e presenterà i suoi due libri di fumetti: I vermi, la guerra e i diritti umani e Io “disegno di legge”.

Subito dopo, attorno alle 17.30, 26per1 presenta l’ebook Per Genova, dieci anni dopo, frutto di una raccolta di racconti lanciata da questo sito e pubblicato giusto giusto questa settimana. Potete scaricare gratuitamente l’ebook qui. Per presentare il libro al meglio, leggeremo alcuni dei testi, accompagnati da suoni e musica. Sì, insomma, un reading.

Proprio come quello che alle 18 ci offrirà Simone Rossi, che ci porta praticamente in anteprima il suo nuovo libro autoprodotto Croccantissima, letto dalla voce dell’Elena e musicato dalla chitarra e dal contrabbasso di Simone stesso e di Bicio. Se volete saperne di più, fate un giro sul sito di Simone Rossi, che si è già autoprodotto con grande successo il libro Sbriciolu(na)glio. Se vi piglia bene e volete che Simone vi porti anche una copia del libro, scrivetegli a silkeyfoot@gmail.com .

Mentre vi gustate i reading, è il momento dell’aperitivo spritz violento, che vi farà vedere arancione un attimo prima di cena. E poi, alle 20, partiamo con i concerti. La domenica suoneranno:

THE CYBORGS
Da Roma.
Codice binario blues. “0” e “1”, questi i loro veri nomi, ci preparano all’autodistruzione imminente. Per chi non ballerà, non ci sarà futuro. Questo è certo.

BOB CORN
Da Modena.
Tizio, la sua chitarrina e il piede a scandire il tempo. Essenza stessa della dolcezza e della tranquillità. Arcinoto in Italia e in Europa, da noi attesissimo.

HARD CORE TAMBURO
Da Pordenone
6 percussionisti e la sintesi elettronica. Società industriale meets attitudine punk meets atmosfere talvolta kraftwerkiane. Progetto costola dei Sick Tamburo, canzoni del rumore.

L’ORSO
Da MilanoIvrea.
Delicatissimo lo-fi pop, venato di folklore. Gli Orsi si mettono lì e suonano tranquilli. Scrivono di loro: “Il senso giusto del fare le cose.”. Siamo d’accordo.

SOVIET MALPENSA
Local idols.
Piani quinquennali new-wave. Con quelle ventate lisergiche shoegaze di chitarre distorte. Lo-fi dentro e fuori.

Come contorno, sempre i visual analogici di Mangrovia, la cucina aperta con cibarie&bevande per tutti i gusti, l’Area Distro con stand e bancarelle, e le proiezioni del Dr Phibes, che domenica 18 ci propone chicche e rarità con la videoinstallazione “Coming soon. Trailers di film poco (o mai) visti”.

Davvero, cosa volete di più? Okay, ascoltatevi anche la playlist di domenica 18 settembre e poi correte a Paesaggi Sonori. L’ingresso costa sempre 5 euro dopo le 21 ed è sempre gratis prima delle 21. Sì, anche domenica, anche se cominciamo alle 16, anche se i concerti iniziano alle 20. I soci dell’associazione 26per1 entrano sempre gratis, qualsiasi ora, qualsiasi giorno. Non sei socio e vuoi diventarlo? Clicca qui.

Paesaggi Sonori 2011 è l’unico festival di musica violenta, autoproduzione e chitarrini dell’amore della spumeggiante e splendente provincia di Varese. Si terrà dal 16 al 18 settembre a Cardano al Campo (Varese), all’Area Feste di via Carreggia (per le indicazioni stradali clicca qui).

Paesaggi Sonori 2011 è un evento organizzato dall’associazione 26per1 in collaborazione con Frohike e con il patrocinio del Comune di Cardano al Campo. Durante il festival si beve Birra Castello.

Il programma completo del Festival è qui. Per info: associazione26per1@gmail.com.





Paesaggi Sonori 2011: sabato 17 settembre

10 09 2011

Dopo avervi giustamente istruiti sulle band del venerdì, acciocchè possiate arrivare preparati sotto il palco di Paesaggi Sonori 2011, 26per1 passa ora ad illustrarvi il menù del sabato. Ci saranno:

ZEUS!
Da Imola.
Megapazzo duo basso-batteria psychfreegrindjazzcore. ‘N’ROLL. In una parola: LEGNA.
People from Calibro35 e Il Genio.

LAST MINUTE TO JAFFNA
Da Torino.
Post-hardcore con quel velo di neofolk apocalittico che ci piace tanto. E poi quella voce così calda e profonda. Matrice Neurosis e classe mista a badilate alla nuca.

BEMYDELAY
Da Bologna.
One girl guitar band. Marcella suona le corde della sua chitarra e quelle della sua voce. Loopa, drona, risuona ed emoziona. Cosmic blues.

ORBE
Da Arona.
Prendere tutte le forme di quel post-qualcosa per cercare di portarle al gradino strumentale successivo. Disco nuovo (bello) in arrivo. Un assaggio a Paesaggi Sonori.

DOWNHEAD
Local idols.
Diversi orizzonti musicali e frontiere di genere che si mischiano continuamente. Tra post-rock, metal e ballatone Deftones-style.

Come antipasto, dalle 19, presentazione e reading del libro Milano Horror del mitico e insuperabile Paolo Gamerro, Chinaski Editore.

Subito dopo, la prima esclusiva presentazione di una nuova etichetta discografica tutta locale: Viva!Records. Il primo progetto della neonata label è la realizzazione di una compilation con brani dei migliori gruppi emergenti del territorio. In Area Distro, per tutta la serata, sarà presente uno stand dove poter lasciare materiale audio promozionale della propria band, così che i responsabili dell’etichetta possano selezionare i pezzi per la compilation. Gruppi locali, fatevi avanti!

Tra una portata e l’altra, Frohike vi allieta con i suoi cambi palco, per non lasciarvi mai soli: presentazioni, anteprime, liveset e proiezione di AUGE, video di animazione di Caith Sith con colonna sonora originale dei Viscera/// by FROHIKE. Nemmeno il Dr Phibes e Mangrovia vi abbandonano: il primo vi tiene compagnia con la videoinstallazione “Animation, now. Viaggio di sola andata nel cinema d’animazione”, la seconda prosegue con i suoi visual analogici.

E poi, naturalmente, cucina sempre aperta con vettovaglie per tutti i gusti e vino, birra Castello e beveraggi vari. Tra gli alberi dell’Area Feste di Cardano al Campo, anche una ricca Area Distro, con stand e bancarelle di etichette indipendenti, artigianato, autoproduzione.

Come sempre, prima di chiudere, il dessert: spaghettata & film di mezzanotte, sempre a cura del Dr Phibes. Sabato 17 l’appuntamento è tutto speciale con il Cineforum Clandestino. Film a sorpresa proiettato come non ti aspetti.

Non siete ancora convinti? (Ma che, davero?) Ascoltatevi la playlist per un assaggio di sabato 17 settembre a Paesaggi Sonori. Noi vi aspettiamo a braccia aperte: i cancelli aprono alle 19, i concerti iniziano alle 20.

Paesaggi Sonori 2011 è l’unico festival di musica violenta, autoproduzione e chitarrini dell’amore della spumeggiante e splendente provincia di Varese. Si terrà dal 16 al 18 settembre a Cardano al Campo (Varese), all’Area Feste di via Carreggia (per le indicazioni stradali clicca qui). L’ingresso costa 5 euro al giorno dopo le 21. Prima delle 21 si entra gratis. I soci di 26per1 entrano sempre gratis, a qualsiasi ora, qualsiasi giorno. Non sei socio e vuoi diventarlo? Clicca qui.

Paesaggi Sonori 2011 è un evento organizzato dall’associazione 26per1 in collaborazione con Frohike e con il patrocinio del Comune di Cardano al Campo. Durante il festival si beve Birra Castello.

Per info: associazione26per1@gmail.com.





Liberazioni: 25 Aprile in Cascina Burattana

20 04 2011

Abbiamo sempre considerato il 25 Aprile come una Festa meravigliosa e irrinunciabile.

Quest’anno cogliamo al volo l’appello lanciato dalla Coop. Soc. Agricola Cascina Burattana a festeggiare con loro sia la Festa di Liberazione che l’inizio del progetto di recupero e riqualificazione della Cascina.
Il progetto è stato lasciato per anni nel dimenticatoio di qualche scrivania comunale, salvo riproporlo e, si spera, iniziare ad attuarlo, in pieno periodo elettorale.

A noi interessa che chi da tanto tempo ha a cuore il destino di un pezzo di storia e di tradizione della nostra città possa finalmente vedere il proprio progetto attuato. Senza il cappello dei partiti politici, peraltro quegli stessi partiti che governano la città da 15 anni e che certamente hanno contribuito al parziale disfacimento della Cascina con il loro “me ne frego”, anche quando questo è stato indiretto o silenzioso.

Il “me ne frego”, di qualunque tipo esso sia, non appartiene alla natura antifascista dell’Associazione 26per1. Per questo ci uniamo ai festeggiamenti della Coop. Soc. Agricola Cascina Burattana e siamo felici che questa festa cada proprio il 25 Aprile.

Ed ora qualche dettaglio pratico:
l’appuntamento è per lunedì 25 Aprile in Cascina, ovviamente in Via Burattana (una laterale di Viale Boccaccio), Busto Arsizio. All’ora di pranzo (prima c’è la manifestazione).
I ragazzi della Cascina prepareranno “insalata e ciapi” e agnello per chi lo vorrà…però in questo caso chi cucinerà ci chiede la cortesia di fargli sapere un numero indicativo di persone. In questo caso, indicateci quindi quanti sareste, di modo che possiamo comunicarlo a chi di dovere.
Se invece preferite essere indipendenti sul fronte cibo, ognuno sarà liberissimo di portare per sè (e, se vuole, per gli altri) ciò che vuole. Tenete unicamente presente che non si possono accendere fuochi a terra e, se volete fare un grigliata, dovrete organizzarvi portandovi la vostra griglia da casa. Anche in questo caso, in autonomia.
Ci sarà qualche tavolone ma anche tanto prato, quindi portate materiale per potervi stravaccare.

Ci vediamo il 25 Aprile per una giornata di Festa, per conoscere la Cascina e, se vi va, per conoscere meglio anche 26per1.
Ora e sempre Resistenza.





PaesaggiSonori2010: ci siamo.

10 09 2010

Il grande momento è, finalmente, giunto: oggi, alle 20.00, si aprirà la seconda edizione di PaesaggiSonori, al Parco Primerano di Cascina Costa (frazione di Samarate – Varese). Undici band live, la proiezione de Lo Svarione degli Anelli III – Il Ritorno del Padrino, tante bancarelle di arte e autoproduzione, performance di visual e di guerriglia a 8 bit, molta più roba da bere e da mangiare, workshop ed esibizioni… tutto questo bendiddio vi aspetta stasera, venerdì 10 settembre, dalle 20.00, e domani, sabato 11 settembre, dalle 17.00. Noi ce l’abbiamo messa tutta, ora tocca a voi.

Piccola novità di quest’anno: l’ingresso, come per quasi tutte le nostre iniziative, è libero e gratuito. Non ci piace assegnare prezzi per quello che, a nostro avviso, dovrebbe essere alla portata di qualunque tasca. Però il prezzo lo puoi fare tu. Vieni a PaesaggiSonori, ascolti la musica, mangi il panino, annusi l’aria e ti riempi gli occhi, e poi, all’uscita, se vuoi, decidi tu il valore di quello che hai visto/ascoltato/assaporato. Togliamo di mezzo le parole “clienti” e “pubblico”, e ognuno si prenda la sua piccola parte. It’s up to you.

Indicazioni per arrivare:

AUTOSTRADA MI-LAGHI (A8)
USCITA BUSTO ARSIZIO
PROSEGUIRE PER SUPESTRADA IN DIREZIONE “MALPENSA”
USCITA SAMARATE
ALLA ROTONDA PRENDERE A SINISTRA
PROSEGUIRE DRITTO ALLE VARIE ROTONDINE
AL SEMAFORO PER CASCINA COSTA/AGUSTA SVOLTARE A DESTRA
PROSEGUIRE DRITTO PER DUE ROTONDE FINO ALL’INGRESSO DI CASCINA COSTA

Il programma di PaesaggiSonori

Venerdì 10 settembre, dalle 20.00:

  • Gouton Rouge noise, post-xxx, certi Kyuss e certi Verdena. Gioventù sudata. From Busto Bruciata.
  • King Suffy Generator gli anni ’70 non sono mai finiti. Da Verbania, postrock con un pizzico di prog, quello figo coi tastieroni. Grandissimi dal vivo.
  • The Disgrazia Legend il Monte Disgrazia miete ancora vittime. Da Milano, post-HC à la Breach, Unsane, Will Haven, Neurosis.
  • Karl Marx Was A Broker basso-batteria da Pistoia. Colonna sonora di pedinamenti e inseguimenti a sirene spiegate.
  • Lili Refrain one-girl-guitar-band da Roma. Neo-folk, psichedelia, minimalismo mètallaro. Loop Station is the reason.

Sabato 11 settembre.

Ore 17.00:

ANTEPRIMA NAZIONALE LO SVARIONE DEGLI ANELLI 3 – IL RITORNO DEL PADRINO. Una grande esclusiva, dai ragazzi di Clistere.org, per 26per1 e PaesaggiSonori2010!

Dalle 19.00:

  • Elena Taverna popfolk acustico per iniziare dolcemente la serata. Con una voce vellutata. E il paninozzo in mano. Connubio milanès/barcellonès.
  • There Will Be Blood blues lordo di rocknroll e una ventata di hardcore. Primo live ever. Novità e songs in arrivo! From B.B.
  • Three Steps To The Ocean 80 concerti in 3 anni tra Italia e Europa. Una forma strumentale in continua evoluzione. Post-HC ad alto volume from Milano.
  • Dyskinesia “La speranza è per i disperati.” Claustrofobia e agorafobia, senza via di scampo. Da Piacenza il muro del suono. Tra i più attesi.
  • Nohaybandatrio polistrumentismo. Chitarbassismo. Saxofotastierismo. Purcussiobatterismo. Sperimentaljazzismo. Imperdibilismo. De Roma.
  • Morkobot Lin, Lan e Len (i messaggeri di MoRkObOt) assoggettano la popolazione altomilanese con la voce del GETAL, due bassi e batteria. From L’odi. L’odi a MoRkObOt!

Nel frattempo, e un po’ a sorpresa, performance Live a 8 Bit di A Rotten Bit e di Mr.Sauli.

Venerdì e sabato, appena fa buio: spettacolo di visual e visual mapping a cura di Uranusweg.

Stand, bancarelle, esibizioni e dimostrazioni di artigianato sostenibile, creatività, do it yourself e… chi più ne ha più ne metta.

E poi… C’è la birra e c’è il vino, l’acqua e le bibite… ma anche una cucina aperta per tutta la durata del festival, ed estremamente ricca e variegata: dal classico panino con la salamella a piatti vegetariani, avrete di che rifocillarvi!

Grazie al Comune di Samarate e ai nostri sponsor: Viva! Mag, Coop, Arsenico, Music Works, Pacific Wear, Migrando La Bottega.

Vi aspettiamo. Tutti quanti.