Paesaggi Sonori 2011: domenica 18 settembre

14 09 2011

E dopo avervi “istruiti” sul programma del sabato e del venerdì, eccoci alla domenica. L’ultimo giorno di Paesaggi Sonori e, per salutarci come si deve, il più ricco di attività collaterali. Un po’ il nostro family day, nel senso che ci potete portare anche mamme, papà, fratellini, cuginetti, fidanzati, amanti, fratelli, sorelle, nonni. L’unico non ammesso è Giovanardi.

Giusto perchè noi ci si preoccupa veramente delle famiglie, domenica 18 settembre si apre prima, alle 16, e si fa una bella merenda pane&nutella, mentre ve la girovagate nell’Area Distro, alla scoperta delle migliori etichette musicali indipendenti e degli stand di artigianato e autoproduzione. Nel frattempo, il vignettista Rouge – sì, proprio quello dei vermi – ci delizierà con uno spettacolo di live painting e presenterà i suoi due libri di fumetti: I vermi, la guerra e i diritti umani e Io “disegno di legge”.

Subito dopo, attorno alle 17.30, 26per1 presenta l’ebook Per Genova, dieci anni dopo, frutto di una raccolta di racconti lanciata da questo sito e pubblicato giusto giusto questa settimana. Potete scaricare gratuitamente l’ebook qui. Per presentare il libro al meglio, leggeremo alcuni dei testi, accompagnati da suoni e musica. Sì, insomma, un reading.

Proprio come quello che alle 18 ci offrirà Simone Rossi, che ci porta praticamente in anteprima il suo nuovo libro autoprodotto Croccantissima, letto dalla voce dell’Elena e musicato dalla chitarra e dal contrabbasso di Simone stesso e di Bicio. Se volete saperne di più, fate un giro sul sito di Simone Rossi, che si è già autoprodotto con grande successo il libro Sbriciolu(na)glio. Se vi piglia bene e volete che Simone vi porti anche una copia del libro, scrivetegli a silkeyfoot@gmail.com .

Mentre vi gustate i reading, è il momento dell’aperitivo spritz violento, che vi farà vedere arancione un attimo prima di cena. E poi, alle 20, partiamo con i concerti. La domenica suoneranno:

THE CYBORGS
Da Roma.
Codice binario blues. “0” e “1”, questi i loro veri nomi, ci preparano all’autodistruzione imminente. Per chi non ballerà, non ci sarà futuro. Questo è certo.

BOB CORN
Da Modena.
Tizio, la sua chitarrina e il piede a scandire il tempo. Essenza stessa della dolcezza e della tranquillità. Arcinoto in Italia e in Europa, da noi attesissimo.

HARD CORE TAMBURO
Da Pordenone
6 percussionisti e la sintesi elettronica. Società industriale meets attitudine punk meets atmosfere talvolta kraftwerkiane. Progetto costola dei Sick Tamburo, canzoni del rumore.

L’ORSO
Da MilanoIvrea.
Delicatissimo lo-fi pop, venato di folklore. Gli Orsi si mettono lì e suonano tranquilli. Scrivono di loro: “Il senso giusto del fare le cose.”. Siamo d’accordo.

SOVIET MALPENSA
Local idols.
Piani quinquennali new-wave. Con quelle ventate lisergiche shoegaze di chitarre distorte. Lo-fi dentro e fuori.

Come contorno, sempre i visual analogici di Mangrovia, la cucina aperta con cibarie&bevande per tutti i gusti, l’Area Distro con stand e bancarelle, e le proiezioni del Dr Phibes, che domenica 18 ci propone chicche e rarità con la videoinstallazione “Coming soon. Trailers di film poco (o mai) visti”.

Davvero, cosa volete di più? Okay, ascoltatevi anche la playlist di domenica 18 settembre e poi correte a Paesaggi Sonori. L’ingresso costa sempre 5 euro dopo le 21 ed è sempre gratis prima delle 21. Sì, anche domenica, anche se cominciamo alle 16, anche se i concerti iniziano alle 20. I soci dell’associazione 26per1 entrano sempre gratis, qualsiasi ora, qualsiasi giorno. Non sei socio e vuoi diventarlo? Clicca qui.

Paesaggi Sonori 2011 è l’unico festival di musica violenta, autoproduzione e chitarrini dell’amore della spumeggiante e splendente provincia di Varese. Si terrà dal 16 al 18 settembre a Cardano al Campo (Varese), all’Area Feste di via Carreggia (per le indicazioni stradali clicca qui).

Paesaggi Sonori 2011 è un evento organizzato dall’associazione 26per1 in collaborazione con Frohike e con il patrocinio del Comune di Cardano al Campo. Durante il festival si beve Birra Castello.

Il programma completo del Festival è qui. Per info: associazione26per1@gmail.com.





PaesaggiSonori2010: ci siamo.

10 09 2010

Il grande momento è, finalmente, giunto: oggi, alle 20.00, si aprirà la seconda edizione di PaesaggiSonori, al Parco Primerano di Cascina Costa (frazione di Samarate – Varese). Undici band live, la proiezione de Lo Svarione degli Anelli III – Il Ritorno del Padrino, tante bancarelle di arte e autoproduzione, performance di visual e di guerriglia a 8 bit, molta più roba da bere e da mangiare, workshop ed esibizioni… tutto questo bendiddio vi aspetta stasera, venerdì 10 settembre, dalle 20.00, e domani, sabato 11 settembre, dalle 17.00. Noi ce l’abbiamo messa tutta, ora tocca a voi.

Piccola novità di quest’anno: l’ingresso, come per quasi tutte le nostre iniziative, è libero e gratuito. Non ci piace assegnare prezzi per quello che, a nostro avviso, dovrebbe essere alla portata di qualunque tasca. Però il prezzo lo puoi fare tu. Vieni a PaesaggiSonori, ascolti la musica, mangi il panino, annusi l’aria e ti riempi gli occhi, e poi, all’uscita, se vuoi, decidi tu il valore di quello che hai visto/ascoltato/assaporato. Togliamo di mezzo le parole “clienti” e “pubblico”, e ognuno si prenda la sua piccola parte. It’s up to you.

Indicazioni per arrivare:

AUTOSTRADA MI-LAGHI (A8)
USCITA BUSTO ARSIZIO
PROSEGUIRE PER SUPESTRADA IN DIREZIONE “MALPENSA”
USCITA SAMARATE
ALLA ROTONDA PRENDERE A SINISTRA
PROSEGUIRE DRITTO ALLE VARIE ROTONDINE
AL SEMAFORO PER CASCINA COSTA/AGUSTA SVOLTARE A DESTRA
PROSEGUIRE DRITTO PER DUE ROTONDE FINO ALL’INGRESSO DI CASCINA COSTA

Il programma di PaesaggiSonori

Venerdì 10 settembre, dalle 20.00:

  • Gouton Rouge noise, post-xxx, certi Kyuss e certi Verdena. Gioventù sudata. From Busto Bruciata.
  • King Suffy Generator gli anni ’70 non sono mai finiti. Da Verbania, postrock con un pizzico di prog, quello figo coi tastieroni. Grandissimi dal vivo.
  • The Disgrazia Legend il Monte Disgrazia miete ancora vittime. Da Milano, post-HC à la Breach, Unsane, Will Haven, Neurosis.
  • Karl Marx Was A Broker basso-batteria da Pistoia. Colonna sonora di pedinamenti e inseguimenti a sirene spiegate.
  • Lili Refrain one-girl-guitar-band da Roma. Neo-folk, psichedelia, minimalismo mètallaro. Loop Station is the reason.

Sabato 11 settembre.

Ore 17.00:

ANTEPRIMA NAZIONALE LO SVARIONE DEGLI ANELLI 3 – IL RITORNO DEL PADRINO. Una grande esclusiva, dai ragazzi di Clistere.org, per 26per1 e PaesaggiSonori2010!

Dalle 19.00:

  • Elena Taverna popfolk acustico per iniziare dolcemente la serata. Con una voce vellutata. E il paninozzo in mano. Connubio milanès/barcellonès.
  • There Will Be Blood blues lordo di rocknroll e una ventata di hardcore. Primo live ever. Novità e songs in arrivo! From B.B.
  • Three Steps To The Ocean 80 concerti in 3 anni tra Italia e Europa. Una forma strumentale in continua evoluzione. Post-HC ad alto volume from Milano.
  • Dyskinesia “La speranza è per i disperati.” Claustrofobia e agorafobia, senza via di scampo. Da Piacenza il muro del suono. Tra i più attesi.
  • Nohaybandatrio polistrumentismo. Chitarbassismo. Saxofotastierismo. Purcussiobatterismo. Sperimentaljazzismo. Imperdibilismo. De Roma.
  • Morkobot Lin, Lan e Len (i messaggeri di MoRkObOt) assoggettano la popolazione altomilanese con la voce del GETAL, due bassi e batteria. From L’odi. L’odi a MoRkObOt!

Nel frattempo, e un po’ a sorpresa, performance Live a 8 Bit di A Rotten Bit e di Mr.Sauli.

Venerdì e sabato, appena fa buio: spettacolo di visual e visual mapping a cura di Uranusweg.

Stand, bancarelle, esibizioni e dimostrazioni di artigianato sostenibile, creatività, do it yourself e… chi più ne ha più ne metta.

E poi… C’è la birra e c’è il vino, l’acqua e le bibite… ma anche una cucina aperta per tutta la durata del festival, ed estremamente ricca e variegata: dal classico panino con la salamella a piatti vegetariani, avrete di che rifocillarvi!

Grazie al Comune di Samarate e ai nostri sponsor: Viva! Mag, Coop, Arsenico, Music Works, Pacific Wear, Migrando La Bottega.

Vi aspettiamo. Tutti quanti.





PaesaggiSonori2010: Le Bands! – Sabato 11 settembre

7 09 2010

MORKOBOT. Lin, Lan e Len (i messaggeri di MoRkObOt) assoggettano la popolazione altomilanese con la voce del GETAL, due bassi, batteria e pedaliere kilometriche. From L’odi. L’odi a MoRkObOt! Una band che ormai è una certezza in termini di qualità, potenza, originalità e pazzia. Leggetene le incredibili gesta sul loro MoRkObLoG.

Prima di loro:

NOHAYBANDATRIO. Polistrumentismo. Chitarbassismo. Saxofotastierismo. Purcussiobatterismo. Sperimentaljazzismo. Imperdibilismo. Un chitarrista che è anche bassista (contemporaneamente). Un sassofonista che è anche tastierista (contemporaneamente). Hanno collaborato con gentaglia tipo Zu, Meg, Okapi e molti altri. Scusate se è poco. De Roma.

DYSKINESIA. “La speranza è per i disperati.” Claustrofobia e agorafobia, senza via di scampo. I Dyskinesia scorrono come un fiume di magma, nero in superfice, rovente in profondità. Una voce aliena, feedback, attacchi doom e tonnellate di distorsione. Da Piacenza il muro del suono. Tra i più attesi.

THREE STEPS TO THE OCEAN. 80 concerti in 3 anni. Una forma strumentale in continua evoluzione, portata costantemente fuori dalla provincia, fuori dalla regione e fuori dall’Italia. Non sono poi molte le band locali a varcare i confini, che siano essi territoriali o musicali. Post-HC strumentale ad alto volume from Milano.

THERE WILL BE BLOOD. Blues lordo di rocknroll e una ventata di hardcore. Primo live ever. Niente video, Paesaggi Sonori ha l’anteprima live di una band che promette brezza fresca alle nostre serate. Due chitarre, batteria, voce, cappello di paglia e piantagioni di tabacco. Nuovi pezzi online, check them out! From B.B.

ELENA TAVERNA. Popfolk acustico per iniziare dolcemente la serata. Con una voce vellutata. E il paninozzo in mano. A nostro modestissimo parere, Elena Taverna arriva dove molti blasonati cantautori italiani non arrivano. Connubio milanès/barcellonès.

————————————————————————————————————-

Nel frattempo, e un po’ a sorpresa:

A R O T T E N B I T. Lo conoscete già. Sì, è quello che suona i gameboyS. E spazia dalla techno al rocknroll, dall’elettronica al metalcore. Ma sempre con gli 8-bit targati Nintendo. Se non lo conoscete, temiamo che dobbiate rimediare.

MR SAULI. Invece lui non lo conoscete. Ma suona anch’egli i gameboyS. Solo ci attacca degli altri marchingegni e fa una caciara un po’ diversa, ma che continua a piacerci tanto. Mentre suona, ci sono anche i visuals di Frohike.

Siate pronti, che è quasi ora.

Ci vediamo a PaesaggiSonori, sabato 11 settembre, al Parco Primerano di Cascina Costa (fraz. Samarate, Varese). I concerti del sabato iniziano alle 19.00, ma prima – alle 17.00 – c’è la proiezione dello Svarione degli Anelli, con gli autori. E prima ancora, il venerdì, dalle 20.00, altri concerti. Organizza 26per1, col patrocinio del comune di Samarate, e tutto quello che avete bisogno di sapere lo trovate qui.