Di lavoro e di montagna – Il 25 aprile di 26per1 al Quarto Stato

17 04 2015

quarto stato«La libertà è avere la speranza di realizzare un desiderio
grazie alla competenza con cui si agisce
e a partire dalla conoscenza che si ha di se stessi»

A festeggiare il 25 aprile, noi, ci teniamo da sempre: a partire dal nome che ci siamo scelti, una chiamata all’azione e una dichiarazione d’intenti antifascista. Quest’anno, ormai lo sapete, siamo immersi fino al collo nei lavori per l’apertura del Circolo ARCI Gagarin, che si fa sempre più imminente, ma l’anniversario è di quelli tondi e nessuno di noi voleva permettersi di saltarlo. Per fortuna, non siamo soli: il Circolo Quarto Stato di Cardando al Campo, che per tutto il mese d’aprile dedica tutta la sua programmazione alle celebrazioni della Liberazione, ci accoglie generosamente nella serata di venerdì 24 aprile.

Porteremo un piccolo spettacolo: una chiacchierata in musica attorno a un racconto di Primo Levi, alla ricerca di una possibile definizione di libertà. Il progetto è a cura di Carolina Crespi, scrittrice bustocca, esperta e appassionata di letteratura. Il reading si intitola Di lavoro e di montagna, a noi è piaciuto moltissimo e speriamo piaccia anche a voi.

Subito dopo, il live, organizzato da Quarto Stato e Circolone, del cantautore siciliano Mimì Sterrantino, che insieme alla sua band, gli Accusati, presenta il nuovo disco Il lupo sul divano. E poi, a mezzanotte in punto,  si balla e si canta la Liberazione con l’iniziativa di Radio Popolare Liberi anche di cantare e di ballare: contemporaneamente, in tantissimi spazi della penisola, si ascolterà la stessa canzone, per unirsi in un’ideale danza collettiva in memoria della gioia condivisa per la fine della guerra e di un ventennio di fascismo.

L’ingresso è naturalmente libero e gratuito: DIFFONDETE & PARTECIPATE!

Il 24 aprile, dalle 21.30, vi aspettiamo al Circolo Quarto Stato,
in via Vittorio Veneto 1 a Cardano al Campo (Va).

Reading Di lavoro e di montagna, a cura di Carolina Crespi

Concerto live di Mimì Sterrantino e gli Accusati

Liberi anche di cantare e di ballare – Radio Popolare & Radio Milano Liberata

INGRESSO GRATUITO

E buona Resistenza.

26per1 ringrazia il Circolo Quarto Stato per l’ospitalità. L’evento Facebook è qui.

levi roth

Philip Roth e Primo Levi





POETRY OUT LOUD! – RACCONTARE STORIE – il reading

8 12 2014

Domenica 14 dicembre, a partire dalle ore 18.30, presso il Camaleonte Music Bar di Via Ippolito Nievo 27 a Busto Arsizio, 26per1 presenta l’ultimo appuntamento di POETRY OUT LOUD!

RACCONTARE STORIE – il Reading

Questa volta andrà in scena la performance nata da un laboratorio di scrittura che 26per1 ha tenuto lo scorso inverno. I testi dell’ebook prodotto in sede di laboratorio – e scaricabile qui – sono stati adattati alla recitazione e le musiche composte ad hoc.

L’ingresso è libero e gratuito.

Segue dj set by Ivo Stelluti.

raccontare_storie_reading 





POESIE NORMALI + LITTLEPOINTS = ?

15 11 2014

Moglie!

photo.php

Nel marasma milanese di Bookcity noi ci inseriamo in punta di piedi per segnalare che Pippo Balestra sarà ospite di POETRY OUT LOUD! domenica 23 novembre presso il Camaleonte Music Bar (non domenica questa, domenica l’altra – giusto per facilitare chi divide il tempo in questo e quell’altro) con le sue Poesie Normali.

Si inizia alle 18.30, si finisce non si sa. Il Camaleonte è in via Ippolito Nievo 27 a Busto Arsizio in mezzo a uno spartitraffico, sotto un orrendo grattacielo con i balconi a triangolo scaleno.

Insieme a Filippo ci sarà anche Stella littlepoints Venturo illustratrice di 9 delle sue Poesie Normali.

Moglie!

Qui sotto Loro ci controllano (cazzo gli sbirri con il basco) e Mi sono lavato la faccia via.

Chi non viene, poverino.

 

 





Lo Spleen di Milano vs Lo Spleen di Parigi

5 11 2014

IMG_20141105_092649

Sarà Viviana Faschi con il suo Lo Spleen di Milano (Nuova Editrice Magenta) ad aprire la rassegna poetica POETRY OUT LOUD  domenica 9 novembre alle 18.30 presso il Camaleonte Music Bar di Via Ippolito Nievo 27 a Busto Arsizio (VA).

Ad accompagnare Viviana e il suo Spleen ci saranno pezzi tratti da Lo Spleen di Parigi di Charles Baudelaire (a cura di Giulia Colombo) e l’intervento di Giacomo Raccis e Michele Turazzi, critici letterari.

Seguirà concerto acustico dei Maybe pop.

 

POETRY OUT LOUD non finisce qui:

domenica 23 novembre sarà la volta di Pippo Balestra con le sue Poesie Normali illustrate da Stella littlepoints Ventur0;

domenica 14 dicembre, infine, letture dagli autori di Raccontare Storie, ebook autoprodotto da 26per1 e scaricabile qui.





Paesaggi Sonori 2014: edizione intergalattica

25 08 2014

E’ tutto molto facile, ragazzi.

5/6 settembre 2014.

Area Feste, via Carreggia, Cardano al Campo (VA).

Concerti, letteratura, cinema, arte, cibo.

Tutto il programma QUESTO.

L’evento facebook QUELLO.

Il comunicato stampa con tutte le info QUI.

Ingresso gratuito SEMPRE.

(Durante tutto il festival raccoglieremo fondi per il popolo palestinese a Gaza. Come? Così.)

locandina

 





*** ()()() *** Raccontare Storie *** ()()() ***

3 03 2014

Cos’è la scrittura creativa? Esiste una scrittura che non crei proprio un bel niente? Perché alcuni personaggi sono più vivi di altri? Esiste una differenza fondamentale tra scrivere una poesia, scrivere un racconto, scrivere un romanzo, o scrivere un film? Perché è importante trovare i propri maestri e comprendere la genealogia e l’architettura delle loro opere?

moby

RACCONTARE STORIE
un laboratorio di scrittura e liberazione
a cura di
Carolina Crespi

26per1 propone un percorso di liberazione della scrittura per tornare ad essa in un modo più consapevole e libero. La creazione del personaggio, l’interazione tra personaggi e ambiente, la costruzione della trama, il dialogo e l’indiretto libero, l’incipit e la conclusione, la prima e la terza persona, la voce dell’autore, il respiro del racconto e quello del romanzo, le storie per il cinema: questi sono solo alcuni dei temi che il laboratorio si propone di affrontare.

Dal momento che un corso di scrittura senza letteratura è a nostro avviso inconcepibile, ogni incontro – della durata di 1h45 ciascuno – avrà al suo interno una parte dedicata alla lettura attiva che prevede l’individuazione di determinate tecniche narrative e la loro applicazione in fase in di scrittura. L’approccio sarà di tipo laboratoriale e non frontale: i partecipanti saranno coinvolti nel processo di comprensione dei metodi di scrittura attraverso testi propri che verranno prodotti in sede di laboratorio e a casa. Al termine del laboratorio verrà creata un’antologia in ebook con tutti gli elaborati dei partecipanti, gratuitamente scaricabile dal sito dell’Associazione 26per1.

PROGRAMMA

1 incontro
Genealogie – La ricerca dei padri e il senso di una storia

2 incontro
Liberazione – Il ritmo delle parole

3 incontro
Personaggio – creazione azione antagonismo interazione

4 incontro
Azione – Muovere la fissità attraverso i 5 sensi

5 incontro
Parole e silenzio – Muovere la fissità attraverso il dialogo

6 incontro
Narrare – Mind the gap & Show don’t tell

7 incontro
Plot – imparare dal cinema
Plot – dimenticarsi del cinema
Cos’è la letteratura?
I consigli dei maestri

8 incontro
L’epica è morta. Viva l’epica. – Le forme ibride e la poesia
Impostazione dell’elaborato finale

9 incontro
Violenza ed eros: dire le cose che non si dicono
Editing elaborato finale

10 incontro
Incontro interamente dedicato all’editing dell’elaborato finale

INFO PRATICHE

Quando: Lunedì sera dalle 21h00 alle 23h00 a partire dal 17 Marzo;
Dove: Elaborando Coop. Soc. Via Pozzi 3 – Ex Sede Migrando La Bottega;
Quanto: euro 50 (soci arci); euro 65 (non soci arci);
Numero massimo partecipanti: 25
Materiali: i testi su cui lavorare saranno forniti dall’Associazione. I partecipanti dovranno avere con sé solo il necessario per scrivere/prendere appunti.
Pre-requisiti: nessuno. Per frequentare il corso non servono conoscenze pregresse di nessun tipo, basta una sana passione per le storie.
Iscrizioni: scrivere a corsi26per1@gmail.com

Carolina Crespi si è laureata in Filosofia presso l’Università degli Studi di Milano e ha studiato Narrazione alla Scuola Holden di Torino. Ha pubblicato due raccolte di racconti: Quello che mi rimane (Giraldi, 2008) e Il futuro è pieno di fiori (No Reply, 2012). Scrive articoli e racconti per diverse riviste web e cartacee. Collabora col settimanale Film Tv e tiene corsi di narrazione nelle scuole.





E’ stato bello

11 09 2013

…ed è durato troppo poco.

Comunque grazie.

(un po’ di foto qui, quo e qua.)

bozza_4





SLAM! Poetry ** Space Invaders **

24 08 2013


Hai davvero bisogno di uno spazio dove stare?

Perché è così importante avere uno spazio di aggregazione vicino a casa?

Come immagini il tuo circolo ideale?

Ne hai aperto uno e vuoi raccontarci la tua esperienza?

927vcul abertura.indd

26per1 non vede l’ora di ascoltarti!

Vieni a dirci cosa pensi:

Sabato 7 Settembre @PAESAGGI SONORI
alle 20.15

SLAM! Poetry ** Space Invaders **

Come?
Con una poesia, una canzone, uno scritto, una chiacchierata, una performance teatrale, un pezzo scritto da altri. Hai 4 minuti di tempo e non devi per forza usarli tutti.

Quando?
Il palco è quello grande dei live, il giorno Sabato 7 Settembre, l’orario le 20.15, il posto è l’Area Feste di cardano al Campo (Va) in Via Carreggia.

Dove mi iscrivo?
Manda il tuo pezzo entro il 2 Settembre a crespi.carolina@gmail.com.

Dove trovo il Programma del Festival?
Il programma lo trovi qui e quest’anno è un programmone.





Il verde potenziale di Carolina Crespi – reading & concerto Vetronova @ Fagnano Olona il 9 luglio

1 07 2013

verde-potenziale

L’Albero dei Libri è un progetto della Cooperativa Elaborando, del Comune di Fagnano Olona e della sua biblioteca. Quest’anno se n’è occupata la nostra amica & scrittrice Carolina Crespi: chilometri d’interviste hanno raccontato il territorio della Valle Olona in un modo che sorprende e un po’ commuove; dalle parole ascoltate è germogliato un libro scritto da Carolina che è verde come la speranza e come il verde che ci manca. Il verde potenziale, appunto.

Martedì 9 luglio alle 21, al Parco Avis Aido di Fagnano Olona, 26per1 presenta il progetto e il volumetto con un reading originale a quattro voci più interviste su tappeto sonoro di Francesco Tosi dei Three Steps to the Ocean. Subito dopo, i bravi Vetronova ci regalano un concertino dei loro.

Ce lo regalano perché la serata è a ingresso libero e gratuito. Noi vi aspettiamo, perché ne vale la pena: se non venite, poi non lamentatevi del verde che non c’è.

[In caso di maltempo, l’evento si terrà nella biblioteca comunale di Fagnano]

volantino-9luglio_v2





#Filosoparty @26per1 – dance! dance! dance!

6 02 2013

No, non siamo impazziti, sappiamo ancora il fatto nostro.

Quest’anno anche 26per1 partecipa a FilosofArti, lo storico festival filosofico gallaratese di cui a breve troverete il programma qui. Il tema 2013 indaga l’identità e l’alterità in ogni sua sfumatura e a noialtri è frullata in testa una cosa niente male che ha bisogno di tutti voi. Perché? Adesso ve lo diciamo ma andiamo con ordine.

Candy-Pantene

Il festival comincia venerdì primo marzo al Teatro delle Arti di Gallarate con la proiezione mattutina di Quasi Amici (di O. Nakache e E. Toledano) e si conclude lunedì 11 con una lezione magistrale di Massimo Cacciari.

26per1 entra in gioco Sabato 9 marzo alle 21h00 con una festa al Museum Café di via Galvani 2 a Busto Arsizio. Un filosoparty che di filosofico ha l’intervento di una scrittrice a di una giovane autrice di fan fiction:

Con Eleonora C. Caruso (Comunque vada non importa, Indiana Editore) e Francesca Vignola (Scuola Holden) faremo due chiacchiere sull’identità in rete, sulle modalità di interazione tra pubblico e autore. Vedremo cosa accade quando la passione per una storia diviene talmente forte da volerne fare parte, riscriverla, cambiarla, fare come se.

Ma non è finita qui. Perché se è una festa ci deve essere la musica. E se la festa in questione è un social party la musica la sceglie direttamente chi viene a ballare. Cosa dovete fare dunque?

1.Aprire un account twitter;

2.Seguire @26per1;

3.Dirci in 140 caratteri che brano volete che @26per1 metta a #filosoparty.

Non dimenticate l’hashtag (#filosoparty) sennò non vi troviamo più e se siete persone precise metteteci anche una bella menzione (@26per1) così non si scappa.

4.Venire a Filosoparty, sabato 9 marzo dalle 21h00 e dance! dance! dance!